Detrazione mensa scolastica e scuola dell’infanzia

Contenuto

Come precisato dall'Agenzia delle Entrate, ai fini della detrazione delle spese sostenute per la mensa scolastica e per la frequenza della scuola dell'infanzia (art.15 del TUIR), dall’anno d’imposta 2020 la detrazione per le spese di istruzione diverse da quelle universitarie spetta a condizione che l’onere sia sostenuto con versamento bancario o postale ovvero mediante altri sistemi di pagamento “tracciabili”.
Il contribuente dimostra l’utilizzo di sistemi di pagamento “tracciabili” mediante prova cartacea della transazione/pagamento con ricevuta della carta di debito o credito, estratto conto, copia del bollettino postale o del MAV e dei pagamenti con PagoPA.
 
Al fine della detrazione, la spesa può essere documentata mediante consegna al proprio commercialista/CAF delle ricevute del bollettino postale o del bonifico bancario o del PAGOPA, purchè siano intestate al soggetto destinatario del pagamento e nella causale riportino l’indicazione del servizio, la scuola di frequenza e il nome e cognome dell’alunno.


Gli utenti che hanno pagato a mezzo POS o che riscontrino problematiche circa la detraibilità per le modalità di cui sopra, possono presentare al Comune la richiesta di attestazione delle spese sostenute e regolarmente pagate, utilizzando l’apposito modulo allegato a questo avviso e inviarlo via mail all'indirizzo segreteria@comune.colzate.bg.it.
Il modulo può anche essere consegnato a mano presso l’Ufficio Protocollo e/o Ufficio Scuola negli orari di apertura.

 

PER IL SERVIZIO REFEZIONE DA SETTEMBRE A DICEMBRE 2023 in gestione a Sercar spa, l’utenza potrà scaricare in autonomia dal portale della mensa e dalla app secondo le indicazioni che la ditta fornirà tramite e-mail verso il mese di aprile.

Ultimo Aggiornamento

20
Apr/24

Ultimo Aggiornamento